La promozione e il trasferimento delle conoscenze e delle tecnologie acquisite Ŕ tra le funzioni
fondamentali dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ed Ŕ una componente essenziale
dell'immagine che un Ente di ricerca proietta verso l'esterno. Una cultura della collaborazione
tra il mondo della ricerca e quello industriale permette di far meglio comprendere quanto sia
vitale ed essenziale per il reale progresso tecnologico la ricerca fondamentale. 

Fondamentale in tale processo Ŕ rendere proficuo il dialogo tra l'INFN ed il sistema industriale, creando un ambiente che favorisca l'acquisizione e la circolazione di informazioni e la disponibilitÓ di competenze specifiche.

Il trasferimento tecnologico consiste  principalmente in:

  • Trasferimento di innovazioni tecnologiche sviluppate nell'ambito dei programmi scientifici dell'Ente ad imprese italiane ed europee ricettive;
  • Formazione del personale e sua qualificazione

Tali finalitÓ necessitano di una stretta collaborazione con le associazioni industriali nazionali
(Confindustria, Confapi, Confartigianato ecc.) che permette di intensificare la presenza sul territorio. A tal fine sono stati costituiti dei "poli tecnologici" inizialmente nell'ambito dei quattro Laboratori Nazionali i cui responsabili hanno il compito di promuovere un'azione capillare sul territorio che consente di stabilire il dialogo con le varie realtÓ regionali. 

Per il polo che fa capo ai Laboratori Nazionali di Legnaro Ŕ stato nominato responsabile l'Ing.
Paolo Favaron 

I "poli tecnologici" si prefiggono anche, d'intesa con le associazioni industriali ed artigianali
locali; di studiare quali programmi di formazione del personale esterno possono essere attivati
nelle nostre strutture compatibilmente con le loro reali possibilitÓ di ricezione.