You are here: HomeStudying at LNLThesis

THESIS

Several master thesis on nuclear physics, nuclear technologies, biology and chemistry are available at National Laboratory of Legnaro.


LAUREA TRIENNALE

a) Tipo: triennale (sperimentale)
b) Corso di studi: Fisica (percorso di fisica nucleare)
c) Titolo: Utilizzo di un rivelatore di neutroni per lo studio di reazioni di fusione evaporazione
d) Referenti: Jose Javier Valiente Dobon e Santo Lunardi
e) Descrizione dell'argomento principale: Ai laboratori Nazionali di Legnaro abbiamo costruito un multi-rivelatori gamma al germanio chiamato GALILEO, il quale ci permetterà di selezionare accuratamente i nuclei esotici lontani dalla stabilità prodotti in reazioni di fusione-evaporazione. A questo rivelatore abbiamo accoppiato un rivelatore di neutroni per misurare neutroni veloci emessi nelle reazioni di fusione evaporazione. L’attività dello studente si centrerà nel test di questo rivelatore per neutroni veloci: si studieranno le forme d’impulso e l’informazione contenuta in esse, la sua risoluzione temporale e di discriminazione tra diverse particelle neutre (gamma e neutroni). Finalmente, si farà lo studio di un nucleo prodotto in una reazione di fusione evaporazione utilizzando il rivelatore di neutroni come filtro degli eventi di interesse che hanno emesso un neutrone. Lo studente acquisirà familiarità con l’uso di programmi di alto livello e la conoscenza delle moderne suite di programmazione e simulazione (Root, Geant) per l’analisi dei dati e di trattamento dati per risalire all’informazione fisica.
f) Periodo di laurea: da luglio 2016 per 2 studenti


a) Tipo: triennale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo:Effetto tunnel quantistico nella fusione tra ioni pesanti
d) Referenti: A.M. Stefanini, G. Montagnoli
e) Descrizione dell'argomento principale: La probabilita` di formazione di nucleo composto (reazione di fusione) in collisioni tra ioni pesanti ad energie prossime alla barriera Coulombiana ha evidenziato molti aspetti interessanti come ad esempio la grande influenza della struttura dei due nuclei coinvolti, sulla probabilita’ di tunnelling quantistico. Allo studente proponiamo di partecipare all’ esperimento dedicato alla fusione nucleare di 12C+30Si in cui si misureranno sezioni d’urto ad energie via via piu` basse rispetto alla barriera. L’esperimento sarà svolto presso l’ acceleratore TandemXTU dei LNL.
f) Periodo di laurea: da giugno 2016 a luglio 2017


a) Tipo: triennale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo:Esiste l'effetto Josephson nelle reazioni nucleari tra ioni pesanti?
d) Referenti: A.M. Stefanini, G. Montagnoli
e) Descrizione dell'argomento principale: Il lavoro di tesi consiste nello studio sperimentale di reazioni tra ioni pesanti. I prodotti di reazione vengono rivelati e identificati in massa, carica ed energia con lo spettrometro magnetico PRISMA. In particolare, le reazioni ove molti nucleoni sono scambiati fra i nuclei interagenti ad energie prossime alla barriera Coulombiana (reazioni "grazing", possibile effetto Josephson) permettono di ricavare importanti informazioni sulla pairing (accoppiamento ) fra nucleoni. L'interazione di pairing e` un ingrediente essenziale per la descrizione della struttura nucleare, oltre che un fenomeno studiato in diversi altri campi (ad esempio, la fisica dello stato solido, superfluidita`). Nel prossimo futuro e` previsto lo studio del sistema 206Pb (proiettile)+ 118Sn (bersaglio). Lo studente parteciperà all'esperimento e all'analisi dei dati raccolti.
f) Periodo di laurea: da maggio 2016 a luglio 2017


a) Tipo: triennale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo: Diffusione elastica tra particelle identiche: ‘’Scattering Mott''
d) Referenti:A.M. Stefanini, G. Montagnoli
e) Descrizione dell'argomento principale: La misura della diffusione elastica di due nuclei identici permette di verificare la loro indistinguibilità e il dualismo onda-particella che è uno dei concetti fondamentali della meccanica quantistica. Inoltre permette di investigare dettagli della struttura dei due nuclei in collisione. L’esperimento verrà realizzato presso l’ acceleratore Tandem XTU utilizzando i sistemi 28Si+28Si e 30Si+30Si. Lo studente parteciperà alla misura e all’analisi dei dati raccolti.
f) Periodo di laurea: da settembre 2016 a settembre 2017


LAUREA MAGISTRALE

a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo: Struttura di nuclei esotici lontani dalla stabilità
d) Referenti: Jose Javier Valiente Dobon e Santo Lunardi
e) Descrizione dell'argomento principale: Lo studente sara’ inserito in un gruppo di ricerca  che effettua esperimenti sia a Legnaro che nei principali laboratori europei per lo studio di nuclei esotici lontani dalla stabilita’. Parte dell’attivita’ si concentra nello sviluppo di nuove tecnologie nel campo della rivelazione gamma  e di particelle cariche e neutre emesse in una reazione nucleari  con l’utilizzo di elettronica digitale di nuova generazione.  Lo studente partecipera’ all’analisi e alla interpretazione fisica dei dati ottenuti su nuclei esotici ai limiti dello isospin e/o allo studio delle prestazioni di rivelatori di particelle neutre. Ci sono tre temi di ricerca dove lo studente puo’ inserirsi. I) Studio delle prestazioni di rivelatori di neutroni in reazioni di fusione-evaporazione. II) Isomeri nei nuclei ricchi di neutroni intorno al 208Pb (doppio magico). III)Studio della deformazione nucleare mediante  misura di vite medie di stati a basso spin. Lo studente acquisirà familiarità con l’uso di programmi di analisi dati e di trattamento dati per risalire all’informazione fisica.
f) Periodo di laurea: da luglio 2016 per 2 studenti


a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo: Sezioni d’urto di fusione tra ioni pesanti ad energie inferiori alla Barriera Coulombiana: effetto tunnel, struttura nucleare ed astrofisica.
d) Referenti: A.M. Stefanini, G. Montagnoli
e) Descrizione dell'argomento principale: La fusione in collisioni tra ioni pesanti ad energie prossime alla barriera Coulombiana ha evidenziato molti aspetti interessanti come la grande influenza della struttura dei due nuclei coinvolti, sulla probabilita’ di tunnelling quantistico. Allo studente proponiamo di partecipare all’ esperimento che verra' svolto per il sistema 30Si(fascio) + 12C, presso i LNL. Lo studente analizzera' i dati raccolti per ricavare le sezioni d’urto di fusione, e le confrontera' con i modelli attuali che utilizzano calcoli a canali accoppiati. Queste misure permettono di ottenere informazioni dettagliate sull’andamento del potenziale nucleare alle basse energie, i risultati che si ottengono sono rilevanti dal punto di vista dell’astrofisica, poiche’ le sezioni d’urto determinano i rates delle reazioni nucleari all’interno delle stelle e quindi la durata della loro vita.
f) Periodo di laurea: da giugno 2016 a luglio 2017


a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo: Una camera a ionizzazione veloce per misure di fusione nucleare con i fasci esotici di SPES
d) Referenti: A.M. Stefanini, G. Montagnoli
e) Descrizione dell'argomento principale: La tesi ha come obbiettivo la costruzione di un rivelatore a gas che renda possibile la misura delle reazioni di fusione fra nuclei atomici esotici e ricchi di neutroni che non esistono in natura. Fasci di questi nuclei esotici, prodotti per fissione dell' Uranio, verranno selezionati e accelerati dalla facility SPES presso i LNL. Questi fasci saranno indirizzati su bersagli di materiali (stabili) opportunamente scelti, per lo studio del meccanismo della fusione nucleare. Da questi studi ci si aspetta di osservare fenomeni molto diversi, e probabilmente sorprendenti, rispetto a quello che avviene nella fusione di due nuclei stabili con interessanti applicazioni in campo astrofisico e non solo. Elemento caratterizzante della nuova camera a ionizzazione sarà una geometria tale da permettere una frequenza di conteggio ed una efficienza molto elevate. Lo studente dovrá installare e provare in laboratorio le prestazioni del rivelatore con sorgenti e fasci di ioni stabili a bassa intensitá. Dovrà quindi analizzare i dati raccolti in maniera propositiva e critica.
f) Periodo di laurea: giugno 2016 a ottobre 2017


a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo:L'Effetto della superfluiditá nelle reazioni tra ioni pesanti
d) Referenti: A.M. Stefanini, G. Montagnoli
e) Descrizione dell'argomento principale: Il lavoro di tesi consiste nello studio sperimentale di reazioni tra ioni pesanti presso i LNL. I prodotti di reazione vengono rivelati e identificati in massa, carica ed energia con lo spettrometro magnetico PRISMA. In particolare, le reazioni ove molti nucleoni sono scambiati fra i nuclei interagenti ad energie prossime alla barriera Coulombiana permettono di ricavare importanti informazioni sulla pairing (accoppiamento ) fra nucleoni. L'interazione di pairing e` un ingrediente essenziale per la descrizione della struttura nucleare, oltre che un fenomeno studiato in diversi altri campi (ad esempio, la fisica dello stato solido, superfluidita`). Nel prossimo futuro e` previsto lo studio del sistema 208Pb (fascio) + 118Sn. Lo studente partecipera' all'esperimento e all'analisi dei dati raccolti. Potra' inoltre confrontare i risultati con le previsioni dei modelli esistenti.
f) Periodo di laurea: da maggio 2016 a luglio 2017


a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica
c) Titolo: Nuove tecnologie nella rivelazione di radiazione gamma
d) Referenti: D.R. Napoli, G. Maggioni, S. Carturan
e) Descrizione: Il lavoro di tesi prevede la caratterizzazione con sorgenti gamma, di rivelatori al germanio iperpuro realizzati con l’utilizzo di nuove tecniche di trattamento superficiale.
f) Periodo di laurea: da aprile 2016


a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica, Chimica, Ingegneria dei Materiali, Scienza dei Materiali
c) Titolo: Studio di trattamenti di passivazione superficiale di rivelatori HPGe
d) Referenti: G. Maggioni, S. Carturan, D.R. Napoli
e) Descrizione: Il lavoro di tesi prevede lo studio di trattamenti chimico-fisici per la passivazione superficiale di cristalli di germanio iperpuro da utilizzare come rivelatori di radiazione gamma. Il tesista si occupera' della realizzazione dei trattamenti e ne studiera' le proprieta' chimico-fisiche.
f) Periodo di laurea: da aprile 2016


a) Tipo: magistrale
b) Corso di studi: Fisica, Ingegneria dei Materiali, Scienza dei Materiali, Chimica
c) Titolo: Produzione e caratterizzazione di film polimerici contenenti nanoparticelle metalliche mediante un processo innovativo di deposizione in vuoto
d) Referenti: G. Maggioni, S. Carturan
e) Descrizione dell'argomento principale: Verranno prodotti e caratterizzati film polimerici ad alte prestazioni, contenenti nanoparticelle metalliche, ottenuti con un processo di co-deposizione in vuoto sviluppato ai LNL. Verranno studiate le proprietà dei film nanocompositi così ottenuti ed, in particolare, la loro composizione, struttura e le proprietà dielettriche in vista di possibili applicazioni nel campo della microelettronica
f) Periodo di laurea: da aprile 2016


a) Tipo: magistrale (o triennale)
b) Corso di studi: Fisica, Biologia
c) Titolo: Dosimetria Biologica: Valutazione della dose assorbita in assenza di dosimetria fisica
d) Referenti: D. Zafiropoulos, L. Sarchiapone
e) Descrizione dell'argomento principale: In caso di esposizione alle radiazioni ionizzanti, in assenza di dosimetria fisica o quando essa non fornisce informazioni sufficienti, la dosimetria biologica e' una delle modalita' piu' accreditate per la valutazione della dose assorbita; tale metodica non misura l'esposizione a tempo reale ma le variazioni biologiche dovute alle radiazioni. Allo studente proponiamo di imparare e applicare le varie tecniche che mettono in evidenza la relazione dose-effetto biologico analizzando i dati ottenuti
f) Periodo di laurea: da settembre 2016 a luglio 2017


 




LNL Events


All events


40th European Cyclotron Progress Meeting
20-23 September 2017, INFN LNL


LNL Seminars


All seminars

Request form


Supervisione e procedure operative del deposito temporaneo del progetto SPES
by Dr. Nicola Franco
Thursday, 7 September 2017 from to ,


Go to top